Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Politica della privacy    

Home Page / Percorsi:


Spazi esterni

Il giardino delle rose, il campo didattico e l'apiario scuola

L’edificio del Museo è una villa di campagna, appartenuta al conte Alteniero Avogadro degli Azzoni. E’ costruito in posizione dominante e occupa probabilmente lo spazio su cui sorgeva la casa del custode del bosco di Seravella, i cui roveri, marchiati con il bollo di San Marco, servivano soprattutto a soddisfare le esigenze dell’Arsenale di Venezia. Passato nel secolo XIX sotto la tutela del Ministero della guerra e poi in mano di privati, il bosco lasciò gradualmente spazio ai campi coltivati e ai vigneti.

A partire dal 2012 è stato realizzato, in collaborazione con la Scuola media di Cesiomaggiore un campo didattico, dove i ragazzi, seguiti dagli insegnanti e da alcuni genitori e nonni, seminano, curano e raccolgono varietà di cereali, leguminose e ortaggi coltivati nei decenni passati nel territorio bellunese e utilizzati nell’alimentazione tradizionale.

In prossimità del campo didattico è stata installata una camera di volo, costruita dagli apicoltori dell’Associazione l'Aperina di Cesiomaggiore. Questo apiario - scuola, inaugurato nel 2012, viene usato dagli  apicoltori  per illustrare, su richiesta, la vita delle api, il funzionamento dell'alveare e le differenti qualità di miele prodotto nelle Dolomiti Bellunesi.


Approfondimenti

Il Giardino delle rose antiche
Colori e profumi riscoperti nelle ville e nelle case contadine

« Indietro

Aggiornata venerdì 04 dicembre 2020 a cura di Marco Zucco

Logo Provincia di Belluno, socio fondatore Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomitis UNESCOLogo Comunità Montana FeltrinaLogo Comune di CesiomaggioreLogo Comune di Santa GiustinaLogo Parco Nazionale Dolomiti BellunesiConsorzio Bim Piave -Comuni della Provincia di Belluno